Pensieri

Cronache marziane?

Già l’anno in corso si è reso protagonista di tutta una serie di eventi piuttosto “pesanti” dal punto di vista meteorologico, come lo tsunami nelle regioni indiane e africane, o l’uragano che ha sommerso New Orleans.

Non siamo nuovi neppure ad eventi che hanno a che fare con varie tensioni culturali e sociali, guerre ne sono passate in abbondanza, così come atti terroristici di cui siamo stati testimoni in questi ultimi anni.

Però quest’anno una notizia mi ha lasciato particolarmente a bocca aperta: la vicenda della piccola Angelica (così l’hanno chiamata per darle almeno un’identità onorevole in una vicenda che di onorevole proprio non ha nulla).

Parlo della bimba la cui “madre” (e di certo è il termine più inappropriato da usare in questo caso) si è tanto prodigata a “bollirla” nel senso più letterale del termine. Bollirla?!? Ma siamo impazziti?

Credo davvero non ci sia nessun modo per giustificare un atto simile… ma neppure per comprenderlo… e non posso che trovarmi in pieno accordo con quanto dichiarato dal dirigente della squadra mobile di Enna, Tito Cicero:

In questo caso non si può neanche parlare di degrado sociale, ma solo di totale mancanza di valori. La soddisfazione di avere chiuso il caso in poche ore e di avere assicurato alla giustizia i responsabili di questa morte assurda non compensa la tragedia umana che abbiamo vissuto come uomini

Questa volta sono davvero senza parole.

Standard

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.