Pensieri

Efficienza verde.

Questa è la copertina che ho voluto dedicare alla prima newsletter aziendale dell’anno.

bazzmann-newsletter-efficienzaverde

Posso dire con assoluta certezza che, nell’aspetto professionale di tutto il mio percorso, dopo la creazione stessa di Bazzmann Srl e la sua evoluzione, nonché la creazione di Venipedia, questo è il terzo passo importante che faccio con grande soddisfazione.

Veder crescere la propria idea di partenza, su cui hai investito anni, soldi, tempo, notti e vederla crescere anche in nuove persone, molto valide, che ampliano il nostro gruppo di lavoro interno è una cosa, che a discapito del periodo di crisi, fa bene.

Fa bene riuscire a creare benessere, anche per altri e nonostante si dica spesso il contrario, è una delle migliori realizzazioni per un imprenditore. Almeno, per me lo è.

Benessere non solo economico, bene inteso, ma anche e soprattutto di realizzazione attraverso una crescita ed espressione personale, attraverso una condivisione di progetti importanti, come Venipedia, attraverso un ambiente di lavoro confortevole, piacevole e innovativo.

Creare qualcosa di duraturo, che lasci un segno nel tempo, che cambi in meglio il futuro, o contribuisca almeno a farlo.

Noi ci proviamo, sputacchiando sangue qua e là, e per il momento, un passo dopo l’altro, penso anche ci stiamo riuscendo. Anche se questo lo dirà il tempo, chi lavora in Bazzmann, chi collabora ai nostri progetti e chi, naturalmente, riceve i nostri servizi.

La copertina, dicevo, incorpora due grandi passi in avanti.

Il primo è che dal 1° gennaio 2014 i nostri uffici sono sostenuti da energia proveniente al 100% da fonti rinnovabili certificate, e chi mi conosce sa che da tempo è un mio pallino riuscirci.

Il secondo è che siamo attivamente coinvolti nel processo di certificazione di qualità ISO 9001. Un obiettivo che da anni era nella nostra roadmap – per usare un termine figoso – e che a fine 2013 abbiamo finalmente deciso di mettere in campo.

Da qui il titolo: “Efficienza verde”.

Grazie a Manuela, socia e madre, i cui salti mortali per far quadrare le cose, nonostante tutti gli imprevisti di percorso, sono stati basilari per raggiungere questi obiettivi.

Grazie anche a Marco (no, non sono io): continuamo così, stiamo facendo un buon lavoro.

Ora non resta che continuare tutti a migliorarci costantemente.

Standard

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.